La Notte dei Truzzi

Immagine di copertina realizzata da Milena Petrelli (www.premiopetrolio.blogspot.it)
Cari amici di Obbrobbrio,


dopo due anni di disonorato servizio come recensore improvvisato e docente di scrittura di merda, è arrivato per me il momento di fare un salto dall’altra parte della barricata.
Ho scritto un libro, una distopia umoristica intitolata La Notte dei Truzzi. Con un lungo brivido lungo la schiena posso finalmente annunciarvi la sua pubblicazione su Amazon.


A questo punto suppongo di dover scrivere qualcosa che vi spinga ad acquistare il mio romanzo, ma in vita mia son sempre stato un pessimo venditore. Parlandovi nella maniera schietta di sempre, posso solo dirvi che, se Obbrobbrio vi piace, apprezzerete La Notte dei Truzzi.
Si tratta della storia di Piero e dei suoi amici, che si ritrovano a vivere in un mondo in cui congiuntivi sono banditi e i libri di Moccia vengono utilizzati come strumento di tortura. Mi fermo qui perché non voglio farvi troppe anticipazioni, ma sappiate che accadrà di tutto.


Qualcuno riterrà questa storia eccessiva, qualcun altro riuscirà a coglierne i significati più profondi. Conscio di aver dato il massimo per realizzare qualcosa di diverso dalle solite pacchianate, non mi sottrarrò alle critiche.
Mentre per il cartaceo bisognerà aspettare qualche giorno (la brossura è veramente ben fatta) potete scaricare l’estratto gratuito dell’ebook a questo link: https://www.amazon.it/dp/B00NW2BZ3E e, ovviamente, decidere se acquistarlo o meno. Inutile aggiungere che per leggere il formato elettronico non è indispensabile possedere un ebook reader, in quanto basta utilizzare l’applicazione Kindle scaricabile su qualsiasi smartphone o tablet.


Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli amici che mi hanno aiutato, in un modo o nell’altro. A loro ho dedicato una pagina di ringraziamenti.Spero di cuore che La Notte dei Truzzi diverta i lettori almeno quanto scriverla ha divertito il sottoscritto.

Alessandro


23 Commenti

  1. E è arrivata anche la tua ora! Non ti dico in bocca al lupo, perché sono animalista, anche se non vegetariano. In bocca ai lettori, allora, ché suona più azzeccato.

  2. Ottimo, provvederemo a breve all'acquisto! Bravo che ti sei tenuto basso con il prezzo. Ho rimosso il commento precedente perché conteneva un refuso in odore di errore grammaticale. Ho avuto paura di ritorsioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here