Racconti di merda 2014: hai tempo fino a mercoledì!


Cari Visitors,

manca meno di una settimana alla chiusura delle iscrizioni, e ci sono già pervenuti racconti osceni. Siete pronti a dare del vostro peggio?

Avete tempo fino a mercoledì per mandarci un racconto di 1000 parole, all’indirizzo [email protected]  (inviamo sempre una mail di conferma dopo la ricezione del file).

Ecco il bando del concorso:

Introduzione
 
Lo spirito del concorso è quello di incoraggiare una narrativa così pedante e scontata da poter fare incetta di premi letterari. La giuria premierà il racconto che più di ogni altro si sarà contraddistinto quanto a:
• verbosità ed eccessi di retorica fini a se stessi;
• utilizzo di espressioni trite e ritrite (“un brivido lungo la schiena”, “silenzio assordante” e affini);
• assenza di ironia;
• ambientazioni esotiche del tutto sconosciute all’autore (ad esempio, Sharm El Sheik descritta grazie allo Street View di Google Maps);
• perle di filosofia da quattro soldi;
• pedanteria descrittiva.
Regolamento
 
Il concorso è aperto a tutti, senza limiti di età.
Ogni partecipante dovrà inviare un solo elaborato.
Al concorso si partecipa inviando un racconto breve inedito della lunghezza massima di 1000 parole (frontespizio escluso).
Nei racconti dovranno essere presenti, pena l’esclusione dal concorso, entrambi gli elementi di seguito elencati:
1) Una scena di sesso;
2) L’intervento di un deus ex machina.
Il tema è libero, ma saranno privilegiate le opere che rispetteranno le direttive presenti
nell’introduzione.
Modalità di invio delle opere I racconti dovranno essere inviati in formato doc, docx, txt, rtf o odt all’indirizzo email [email protected] entro e non oltre il 30 aprile 2014.
La prima pagina deve essere costituita da un frontespizio con il titolo del racconto, il nome (o pseudonimo) dell’autore e il suo indirizzo email.
Modalità di partecipazione: 
 
La partecipazione è gratuita (non siamo mica dei magnaschei!)
Giuria: 
 
La giuria, il cui giudizio è sindacabilissimo, sarà composta da una marmaglia di incompetenti
raccattati in giro per il Web.
Premi: 
 
I primi tre classificati verranno contattati via email e invitati a comunicarci l’indirizzo per la
spedizione dei rispettivi premi.
• PRIMO CLASSIFICATO: un preziosissimo portabanana e un attestato di merito;
• SECONDO CLASSIFICATO: un attestato e un oggetto a sorpresa scelto da noi a caso presso un mercatino dell’usato;
• TERZO CLASSIFICATO: un attestato e un oggetto a sorpresa raccattato da un bidone della spazzatura.
La data di proclamazione dei vincitori sarà stabilita e comunicata ai partecipanti subito dopo la scadenza delle iscrizioni, sebbene prevediamo che non si andrà oltre il 2038.
Precisazioni importanti: 
 
L’Autore, nel momento stesso in cui invia il racconto di merda, si assume la paternità dello scritto sollevando da ogni responsabilità gli organizzatori in caso di dichiarazione mendace.
Autorizza il trattamento dei propri dati personali ai sensi della Legge 675/96 successive modifiche, esclusivamente per i fini inerenti al concorso a cui si partecipa, e può autorizzare, altresì, la pubblicazione gratuita dell’opera. I dati non verranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo.

13 Commenti

    • Boh, la cagna non rimane incinta e alla fine del racconto nascono i cagnolini per via di un veterinario molto amante dei cani. Il deus potrebbe risolvere il conflitto tra palestinesi e israeliani, alla fine torna la pace perché i cani di entrambe le fazioni fanno conoscere i padroni. Ricorda comunque che il racconto deve fare schifo e non 'senso'. Scrivere così male non è semplice. Qui bisogna azzerare ogni impulso che normalmente pervade anche lo scrittore alle prime armi.

Rispondi a MikiMoz Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here