La costruzione del personaggio

 

Prima di metterci al lavoro sulla stesura della nostra orrida storia è necessario scegliere il cast che la intepreterà. E’ chiaro che per il ruolo di protagonista i vostri pruriginosi istinti di scrittori alle prime armi vi porteranno a essere tentati di cadere nell’autobiografia, ma non sarà di certo il sottoscritto a spingervi a desistere. La parte più difficile arriverà nel momento in cui deciderete di creare dei personaggi che siano in parte – o del tutto – alieni dal vostro insopportabile egocentrismo.
Un approfondito lavoro preliminare sulle peculiarità della gentaglia virtuale o reale che farà parte del vostro racconto vi aiuterà a non piantarvi come degli impediti a metà della pagina tre, e a rendere la vostra bozza meno ostica da riscrivere e revisionare.
Che vi piaccia o meno, sul comportamento dei personaggi non si può improvvisare. Dovete conoscerli a fondo, e sono convinto che potrete ottenere ottimi risultati con il metodo che sto per proporvi.
Alla fine di questo post troverete una scheda da stampare e compilare a mano. Non azzardatevi a iniziare la scrittura del vostro racconto senza aver compilato ogni campo: oltre a portar sfiga, il mancato completamento di una o più schede costituirebbe il chiaro sintomo del fatto che conoscete il vostro personaggio quanto Biscardi conosce il congiuntivo.
Il metodo è consigliato anche per chi ha già una storia in cantiere, in quanto può aiutarlo a porsi domande sui dialoghi, sulle azioni e sui tremendi crimini commessi dai propri personaggi.
Cosa aspettate? Provate questo metodo e fatemi sapere!
Per scaricare la scheda, cliccate QUI

18 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here