martedì 29 ottobre 2013

Pagare per farsi pubblicare





EDIT: l'articolo al quale mi riferisco nel post è questo: http://www.scrivo.me/2013/10/27/alberto-moravia-gli-indifferenti/ e ne sono venuto a conoscenza grazie a Bookblister e a Giramenti

Scrivo.me, il portale del pop-publishing del Gruppo Mondadori dedicato alla scrittura e alla pubblicazione digitale, esordisce nel mondo del web con un articolo dedicato a Moravia, che ha iniziato a pubblicare rivolgendosi a uno stampatore che intascò l'equivalente di quattromila euro attuali.
Nel post si parla di autopubblicazione. Io leggo editoria a pagamento.

domenica 27 ottobre 2013

Dieci motivi per cui odio le copywriter



  1. I loro occhiali del cazzo;
  2. i loro occhiali del cazzo;
  3. i loro occhiali del cazzo;
  4. i loro occhiali del cazzo;
  5. i loro occhiali del cazzo;
  6. i loro occhiali del cazzo;
  7. i loro occhiali del cazzo;
  8. i loro occhiali del cazzo;
  9. i loro occhiali del cazzo;
  10. i loro occhiali del cazzo.

Ad ogni sedicente copywriter (pare sia diventata di colpo la professione più gettonata del web) di sesso femminile, corrisponde una foto con occhiali dalle enormi lenti e dalla montatura scura, preferibilmente nera come i grassetti con cui ammorbano pagine e maroni. 

Bene, cari Visitors, i miei due minuti d'odio domenicali si esauriscono qui.

Stay tuned, statt bbun.

martedì 22 ottobre 2013

"Domani sarà un giorno migliore" di Francesco Merlin



Carissimi Visitors,

siamo stati tacciati così spesso di essere solo degli squallidi criticoni, gente priva di rispetto per gli artisti della penna che sognano un futuro da scrittori di successo, che da oggi cercheremo di guardare il lato positivo in tutto. Persino in "Domani sarà un giorno migliore" di Francesco Merlin.

domenica 20 ottobre 2013

Su festival letterari ed altri obbrobri

Cari Visitors,

Si fa un gran parlare di crisi dell'editoria, addetti ai lavori e sostenitori del self-publishing si scannano a vicenda nel web litigandosi le briciole (o il capezzale) degli ultimi lettori presenti in Italia. Gli uni rinfacciano agli altri che l'autopubblicazione non ti rende uno scrittore e che la mancanza di un filtro editoriale ha creato un mercato della monnezza letteraria. Gli altri replicano rinfacciando il fatto che in libreria ci siano Moccia e Fabio Volo. Fabio Volo e Moccia. Sempre e solo loro due.

venerdì 18 ottobre 2013

Il vero futuro dell'editoria


Questo è un guest post molto particolare. John Cialtron, infatti, viene dal futuro. Un futuro non molto lontano, quello del web 3.0. Gli abbiamo chiesto di illustrarci, in anteprima mondiale, quale sarà il vero futuro dell'editoria. A lui la parola.

martedì 15 ottobre 2013

Cosa dicono di noi



Cari Visitors,

dopo un pranzo molto pesante, io e la Dott.ssa De Pedantis abbiamo deciso di aggiungere una sezione a questo sito. Si tratta della pagina "Dicono di noi" , che sarà raggiungibile da un apposito link nella parte alta del blog. 

Lasciare che certe perle andassero perse nel web-dimenticatoio sarebbe stato... da denuncia!

Fine del comunicato.

domenica 13 ottobre 2013

Il Signor Scrivoavventura


Qui comincia la sciagura
del signor Scrivoavventura,
che realizza un manoscritto
perché è in mora con l'affitto.

sabato 12 ottobre 2013

Si sta come su Feisbuc d'Obbrobbrio i post

Giuro, è l'ultima volta che torno sulla questione. E' che a volte mi lascio prendere la mano e il lit-blog si trasforma, come per magia, in un lite-blog.

Dopo la diatriba con la scrittrice A.C. (cazzo, ha le mie stesse iniziali!) vengo menzionato su Twitter da un individuo il cui volto sarà coperto, in questa sede, da un'immagine di Topo Gigio. Presto scoprirete il motivo.

giovedì 10 ottobre 2013

Spiegone

Fan di una scrittrice stroncata protestano contro Obbrobbrio

Una delle osservazioni che gli autori dei libri recensiti sul mio blog e i loro amichetti mi fanno più spesso è "sei tanto bravo a criticare, chissà perché non hai mai pubblicato nulla".

martedì 8 ottobre 2013

Piccola storia di una censura



Cari Visitors,

lungi da me volervi tediare più del solito, ci tengo a raccontarvi una breve storiella. Breve come può esserlo solo un elenco puntato.

lunedì 7 ottobre 2013

Questo blog ha grossi problemi


Poi è successo questo, beneamati Visitors. Facebook ritiene la pagina Fan di Obbrobbrio simile a quella della Meloni. Non l'abbiamo presa per niente bene. 

domenica 6 ottobre 2013

Il correlativo oggettivo


Cos'è il correlativo oggettivo? Eliot lo definiva una serie di oggetti, una situazione, una catena di eventi pronta a trasformarsi nella formula di un'emozione particolare. Andrea Mucciolo dice che consiste nell’esprimere delle emozioni, dei sentimenti, non attraverso l’uso di banali parole, ma tramite la visione di un oggetto concreto (ma dice anche che per pubblicare con lui dovete acquistare delle copie del vostro stesso libro).

mercoledì 2 ottobre 2013

Come recensire un pessimo libro senza urtare la sensibilità dell'autore

Mea culpa,
mea culpa,
mea maxima culpa.












Cari Visitors,

criticare il libro di un autore esordiente è un po' come giocare a pallone in una cristalleria. L'esordiente medio è sicuro di sé, è convinto di aver scritto un capolavoro. Tessetene le lodi e gli starete simpatici. Iniziate a trovar difetti e ai suoi occhi sarete il classico tizio che non ne capisce un cazzo. Lui è l'artista che ambisce al successo, voi i consumatori di pagine stampate con la facoltà di consentire o meno che questo sogno si realizzi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...