martedì 19 marzo 2013

Li odio


Lo confesso, non li sopporto. Non sopporto la loro conoscenza biscardiana dell'italiano, non sopporto i loro inglesismi da quattro soldi. I loro social networks, blogs, films, roba da impiccarli per i coglions. Non sopporto i loro grassetti, le loro sottolineature a misura di deficiente. Il loro emanare marketing da ogni poro, il loro fare da gente che vuole venderti qualcosa anche mentre dorme. Non sopporto le loro strategie vincenti, il loro atteggiarsi da coach di 'sta minchia.
Non sopporto il loro feticcio per i numeri, le statistiche, i grafici in cui convertono ogni individuo fatto di carne, ossa, pelle e una mente in media più pensante della loro. I loro motti mi danno il voltastomaco, le loro vetrine virtuali le salto a piè pari come farei con la loro stretta di mano nella vita di ogni giorno.
Il web avrebbe potuto costituire una rivoluzione in positivo, dando la possibilità a chiunque di accrescere le proprie conoscenze, di sviluppare il proprio senso critico. Ma loro lo hanno plasmato a propria immagine e somiglianza, rendendolo il media perfetto per l'apologia della mediocrità.



giovedì 7 marzo 2013

Come inventare una trama


Come inventare una trama originale per il tuo libro? Se te lo stai chiedendo, sbagli in partenza. Nel 2005 il buon Christopher Booker - un cognome che dice tutto - ha pubblicato un libro intitolato The Seven Basic Plots: Why We Tell Stories, nel quale isola le sette matrici di tutte le storie possibili:

lunedì 4 marzo 2013

Looper: in fuga dal passato


Siamo nel 2044, un futuro fatto di motociclette volanti dal contachilometri a lancetta in cui non si è ancora trovato un rimedio per l'alopecia. Joe è un odioso truzzetto che lavora per la criminalità organizzata, ammazzando senza scrupoli gente che gli viene spedita dal futuro già legata e incappucciata. La sua ultima vittima dovrà essere egli stesso, invecchiato di trent'anni. Ma un perfido copione ha voluto che il protagonista, da vecchio, fosse interpretato da Bruce Willis. Ovviamente il die hard non si farà ammazzare così facilmente, dando vita a un ambaradan di morti, feriti ed emicranie.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...